Riscaldamento A Pavimento Pro e Contro

Riscaldamento A Pavimento Pro e Contro

riscaldamento a pavimento

Riscaldamento A Pavimento Pro e Contro

Edile Cona Michele

04/12/2023

Soprattutto negli ultimi anni, siamo tutti più sensibili a tematiche come l’efficientamento energetico, il risparmio sul lungo termine e le nuove soluzioni di comfort abitativo. Tra queste il riscaldamento a pavimento è sicuramente una di quelle più conosciute ed utilizzate, anche se in realtà il riscaldamento a pavimento è un sistema nato negli anni ’50 e molto utilizzato fino agli anni ’70, tornato di recente in uso.

Ma come funziona il riscaldamento a pavimento e quali sono i pro e i contro di adottare questa soluzione nella propria abitazione?

Il riscaldamento a pavimento, chiamato anche impianto a pannelli radianti, è un sistema di riscaldamento che viene installato sotto il pavimento di un edificio per distribuire uniformemente il calore in tutta la stanza. Si tratta di una tecnologia dove vengono collocate delle tubature d’acqua o delle resistenze elettriche, che permettono di irradiare il calore dal basso verso l’alto.

In genere per realizzare questo impianto si utilizzano delle tubature d’acqua sotto il pavimento. L’acqua viene riscaldata da una caldaia, una pompa di calore o un impianto ecosostenibile a pannelli solari o fotovoltaici. Il riscaldamento a pavimento può essere anche elettrico. In questo caso si prevede l’utilizzo di apposite resistenze al posto delle tubature dell’acqua.


Come ogni sistema, anche il riscaldamento a pavimento porta con sè alcuni vantaggi e qualche svantaggio.


Vediamo alcuni vantaggi:

1. Comfort termico: Il riscaldamento a pavimento offre un comfort termico superiore perché riscalda uniformemente una stanza dal basso verso l'alto. Non ci sono punti caldi o freddi e si evitano i flussi d'aria fredda tipici dei sistemi di riscaldamento ad aria.

2. Efficienza energetica: Questo sistema tende ad essere più efficiente rispetto ai sistemi di riscaldamento tradizionali, come i radiatori o i termosifoni, poiché opera a temperature più basse, richiede meno energia per mantenere la temperatura desiderata.

3. Risparmio sui costi a lungo termine: Anche se l'installazione iniziale può essere costosa, il riscaldamento a pavimento può portare a risparmi energetici significativi nel tempo, riducendo i costi di riscaldamento.

4. Nessun ingombro visibile: Non ci sono radiatori o termosifoni visibili, il che può contribuire a un'estetica più lineare, pulita e spaziosa in una stanza.

5. Silenziosità: Il riscaldamento a pavimento è generalmente molto silenzioso perché non richiede ventilatori o pompe rumorose.

6. Meno interventi di manutenzione: questi sono meno frequenti negli impianti di riscaldamento a pavimento rispetto a quelli con i radiatori. Anche le riparazioni sono più sporadiche, soprattutto se si tratta di un impianto di nuova installazione.


Trai gli svantaggi troviamo invece:

1. Costi iniziali elevati: L'installazione del riscaldamento a pavimento può essere più costosa rispetto al classico impianto con termosifoni. In qualche caso si può arrivare a spendere anche il 50% in più, specialmente se viene retrofittata in un edificio esistente.

2. Difficoltà di manutenzione e riparazione: Se si verifica un problema sotto il pavimento, la riparazione può essere complicata e costosa, in quanto richiede l'accesso al sistema senza danneggiare il pavimento stesso.

3. Pavimento più alto: Prima di installare l’impianto bisogna tenere conto dello spazio che andrà ad occupare sotto il pavimento. In genere occorrono almeno 5 centimetri e in caso di tetti bassi, questo può diventare un problema.

3. La scelta della tipologia di pavimento: Alcuni tipi di pavimenti, come il parquet, si pensa non essere adatti all’applicazione di questo sistema. In realtà questo aspetto non è un vero e proprio svantaggio, perchè anche pavimenti come il parquet si adattano bene al riscaldamento a pavimento. Risulta però molto importante scegliere la giusta tipologia di pavimento. Un parquet prefinito a due o tre strati o un parquet in teak massello sono ad esempio due ottime soluzioni. Riguardo la scelta del pavimento, bisogna quindi solo avere un po’ di accorgimenti e affidarsi a ditte specializzate.



In generale, il riscaldamento a pavimento è una scelta eccellente per il comfort termico e l'efficienza energetica, ma richiede una pianificazione adeguata durante la fase di progettazione o ristrutturazione dell'edificio per massimizzare i vantaggi. È sempre buona cosa considerare attentamente i pro e i contro in base alle proprie esigenze prima di decidere se questo sistema è adatto o meno alla propria abitazione esistente o futura costruzione.
Condividi su:
Cookie

Questo sito web utilizza cookie di terze parti

Questo sito utilizza cookie tecnici anonimi per garantire la navigazione e cookie di terze parti per monitorare il traffico e per offrire servizi aggiuntivi come ad esempio la visualizzazione di video o di sistemi di messaggistica. Senza i cookie di terze parti alcune pagine potrebbero non funzionare correttamente. I cookie di terze parti possono tracciare la tua attività e verranno installati solamente cliccando sul pulsante "Accetta tutti i cookie". Puoi cambiare idea in ogni momento cliccando sul link "Cookie" presente in ogni pagina in basso a sinistra. Cliccando su uno dei due pulsanti dichiari di aver preso visione dell'informativa sulla privacy e di accettarne le condizioni.
MAGGIORI INFORMAZIONI